venerdì 20 settembre 2013

Loren tour: la stanza di un artista avant-pop

Da oggi inizia il mio tour all'interno di quelle case e di quei luoghi, sia privati che pubblici, che hanno qualcosa in più. Alla ricerca ambienti, ordinari o straordinari, che colpiscono, può essere per la loro storia, per la cura dei dettagli o per la personalità che traspare dagli oggetti esposti.
Fin da piccola mi piaceva sbirciare dietro le finestre illuminate, rimanere stupita da particolari insoliti che spuntavano dalle case, restare a guardare un enorme lampadario pieno di gocce oppure essere divertita dalla vista di soprammobili  kitsch.  Con quello stesso stupore mi piace ancora andare in giro e osservare quello che mi sta intorno, con lo stesso entusiasmo ho deciso di condividere questa mia abitudine con chi, come me, ha la passione per il design e la creatività. Questa volta non mi limiterò a guardare da fuori, voglio entrare e farmi raccontare le storie e le scelte di stile che stanno dietro e dentro a particolari ambienti.
Le case che vedo sulle riviste mi lasciano sempre a bocca aperta, ma nei luoghi che incontro tutti i giorni c'è la mia vera ispirazione, così ho deciso di entrare e fotografare quello che mi piace anche nella sua imperfezione.
























Il primo luogo in cui mi sono addentrata non è una casa ma è una singola stanza. Quella che è stata la cameretta da ragazzo ora racchiude il mondo visionario di Luca, mio carissimo amico e artista emergente. Entrare nella sua stanza è entrare nel suo mondo, la sua arte è definita avant-pop, è fatta di immagini forti che colpisco al primo impatto. Lui è appassionato di cinema, amante del vintage e soprattutto degli anni '70. Ha allenato il suo senso estetico sfogliando quintali di riviste patinate e divorando DVD. I suoi miti sono le dive anni 50 e grandi registi come Fellini e Lynch.

Perché amo così tanto questa stanza? Perché lui è riuscito a mettere insieme tutti questi oggetti da mercatino delle pulci e a creare un ambiente davvero originale. Amo i colori forti, le locandine dei film, le innumerevoli lampade e i telefoni vintage. Perché con il suo gusto estetico riesce a farmi amare anche la plastica e perché qui ho passato ore liete a parlare delle nostre passioni senza prenderci troppo sul serio.

L'oggetto che mi colpisce di più? Senza dubbio la coperta crochet. Appena l'ho vista me ne sono innamorata, Luca mi ha raccontato che è uno degli ultimi ritrovi della sua cantina, fatta a mano tanti anni fa dalla sua nonna, sicuramente un oggetto che ha un valore in più.


























Per finire vi lascio uno dei pochi elementi che ci riporta nel 2013, il suo Mac, ovvero l'angolo in cui Luca lavora componendo le sue immagini. Ecco anche uno dei suoi collage della collezione Psycho Diva. Per seguire Luca potete andare sul suo sito www.lucamainini.com oppure su tumblr per vedere tutte le sue gif animate lucamaininipsychodiva.tumblr.com



8 commenti:

  1. Per me che amo il vintage questa camera è davvero incatevole!
    Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Serena, tu hai sempre gusto :)
      Anche io amo tantissimo il vintage!!

      Elimina
  2. come prima casa da mostrare scelta azzeccatissima! è magnifica questa stanza. ci sono oggetti vintage ricercatissimi.
    Come te anche io adoro sbirciare all'interno delle case mentre passo a piedi per strada, come mi piacerebbe che tante persone aprissero la loro casa solo per poterci fare un giro. peccato le tende alle finestre che abbiamo, abitassimo nei paesi nordici dove non si usa metterle, ci potremmo divertire di più andando per strada.

    RispondiElimina
  3. Ma dai? Non sapevo che nei paesi nordici non si usassero le tende, il mese prossimo vado a Copenaghen, vorrà dire che sbircerò più del solito :)

    RispondiElimina
  4. Che fascino tutti quegli oggetti anni 70!.
    Mitici sia Luca, sia la sua camera!

    RispondiElimina
  5. ......confesso che ogni singolo oggetto non mi fa impazzire......... ma l'insieme di tutte queste "strane chincaglierie da mercatini" le trovo stupende!!!!!!!! In questa stanza apparentemente piena di ogni cosa c'è un gusto e un'equilibrio di design straordinario. Molto bella la tua scelta.......Buon lavoro Rosi

    RispondiElimina
  6. Fantastico questo home tour e lui è davvero bravo! Un bacione cara Milly!

    RispondiElimina
  7. Ciao Silvia!! Sì lui ha veramente qualcosa in più, io adoro i suoi collage! Un abbraccio :)

    RispondiElimina